Thursday, 26 February 2015

News: Mercato illegale: gli affreschi di Pompei tornano in Campania

From ecampania.it:
Mercato illegale: gli affreschi di Pompei tornano in Campania
New York e Washington restituiscono 23 opere d’arte italiane esportate illegalmente

Ventitré oggetti artistici sono stati riconsegnati alla autorità italiane a New York e a Washington: tra questi anche frammenti di affreschi provenienti dagli scavi di Pompei. I pezzi erano giunti illegalmente negli Stati Uniti e la restituzione è stata possibile grazie alla collaborazione tra ministero della Homeland Security, Fbi e Carabinieri.
A Washington sono tornati nelle mani dei legittimi proprietari il sarcofago che raffigura Arianna addormentata, affreschi del I secolo d.C. provenienti da Pompei, terrecotte etrusche, ceramiche greche del quinto secolo a.C., un Marte di bronzo del II secolo a.C. e manoscritti rinascimentali.
Read more here.

News: La mappa di Pompei sarà... modenese

From Gazzetta di Modena:
La mappa di Pompei sarà... modenese
Il dipartimento di Ingegneria nel pool del progetto “Piano della conoscenza” nato per salvaguardare la “città antica”
L'università di Modena, attraverso il Dipartimento di ingegneria "Enzo Ferrari", sbarca agli scavi di Pompei per contribuire alla conservazione del sito archeologico noto in tutto il mondo, occupandosi tra l'altro di uno degli edifici più famosi come la "Casa dei casti amanti".
Read on here.

Monday, 23 February 2015

News: Pompei, una «shortlist» di aziende per il Grande progetto: gli affidamenti saranno «semplificati»

From IlSol24Ore:
Pompei, una «shortlist» di aziende per il Grande progetto: gli affidamenti saranno «semplificati»
Il «fatidico» 2015 è cominciato e ai piedi del Vesuvio incombe più che mai la consapevolezza che quanto non si riuscirà a spendere entro fine anno dei 105 milioni del Grande progetto Pompei cofinanziato da Bruxelles verrà irrimediabilmente perduto. Una circostanza straordinaria – dopo la lunga stagione di ritardi burocratici, ricorsi tribunalizi, bagarre politiche e tentativi di cambiare marcia non sempre andati a buon fine – che impone provvedimenti straordinari: ecco allora una shortlist di aziende «qualificate» cui saranno affidati, attraverso procedure ristrette semplificate, nove cantieri dell'area archeologica vesuviana per un valore complessivo di 7,3 milioni.
Read on here.

Book: Pompeii's Ashes The Reception of the Cities Buried by Vesuvius in Literature, Music, and Drama

To be published in March:
Eric Moormann, Pompeii's Ashes. The Reception of the Cities Buried by Vesuvius in Literature, Music, and Drama. De Gruyter, March 2015. ISBN 978-1-61451-873-0
Although there are many works dealing with Pompeii and Herculaneum, none of them try to encompass the entire spectrum of material related to its reception in popular imagination. Pompeii’s Ashes surveys a broad variety of such works, ranging from travelogues between ca. 1740 and 2010 to 250 years of fiction, including stage works, music, and films. The first two chapters provide an in-depth analysis of the excavation history and an overview of the reflections of travelers. The six remaining chapters discuss several clearly-defined genres: historical novels with pagan tendencies, and those with Christians and Jews as protagonists, contemporary adventures, time traveling, mock manuscripts, and works dedicated to Vesuvius. “Pompeii’s Ashes” demonstrates how the eternal fascination with the oldest still-running archaeological projects in the world began, developed, and continue until now.
Contents 
Introduction 
I From Treasure Hunting to Archaeological Dig. History of the Excavations of Herculaneum and Pompeii 
II Travelers to the Vesuvian Cities 
III Pagan Pompeii in Fiction 
IV Jews and Christians in Pompeii Novels 
V Modern and Contemporary Visits to Pompeii in Fiction: A Perilous Affair 
VI Time Traveling to Ancient Pompeii 
VII Real and Fictional Manuscripts from Pompeii and Herculaneum 
VIII Pompeii on Stage and Screen 
IX Herculaneum Under Vesuvius 
X Intimations of Pompeii: By Way of Envoy 
More details here.

Thursday, 19 February 2015

News: Museo archeologico, l'eruzione del Vesuvio a Pompei vista da Picasso

Museo archeologico, l'eruzione del Vesuvio a Pompei vista da Picasso
Dal 26 maggio al 2 novembre saranno esposti affreschi e reperti pompeiani Nell'area archeologica torneranno visibili 30 calchi restaurati per l'occasione Pompei e l'Europa in mostra 200 anni di quadri e sculture ispirati agli scavi De Chirico, Picasso, Le Corbusier, Klee, Canova così i grandi artisti interpretarono la città sepolta
di ANTONIO FERRARA
SI CHIAMA" Pompei e l'Europa" la mostra pensata per riscattare l'immagine della città sepolta. Un'imponente esposizione che si aprirà in contemporanea il 26 maggio al Museo archeologico nazionale di Napoli e agli scavi di Pompei. E che resterà aperta per tutta la durata dell'Expo: chiusura prevista il 2 novembre. La soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia gioca la carta della notorietà europea del sito vesuviano. E porta all'Archeologico opere di Picasso, Normand, de Chirico, Le Corbusier, Canova, Klee, Moreau, Sain, Gigante, Palizzi, Gaeta, Hackert, Piranesi, Morelli, De Nittis, Duclère.
Read more and see some fabulous images of the exhibition here.

Wednesday, 18 February 2015

Blog post: Alma Tadema’s Imagined Connections

From Virginia Campbell's Pompeian Connections:
Alma Tadema’s Imagined Connections
An exhibit at the Leighton House Museum, ‘A Victorian Obsession,’ prompted some discussion on Twitter* a few months ago about the content of one of Laurence Alma Tadema’s Pompeian paintings, An Exedra (1869). I have finally had the chance to see the exhibit myself, and for the first time, see in person a work of art that I have long had an affection for due to its subject matter. What suddenly struck me anew about this painting is the way in which Alma Tadema included not just the two families whose funerary texts are depicted in the tableau, but that he also added a third, thus creating a connection between three important figures (families) in Pompeian history, Marcus Porcius, Mammia, and a Marcus Holconius. (For the point of clarification, another tomb is visible in the background, that of the Istacidii, but there is no text included in the painting that identifies it as such).
Read the full post here.
Related Posts with Thumbnails